Mauro D'Acri

Da Quotidiano del Sud – Premiati i vincitori della Rassegna “U Subburcu”

Da Quotidiano del Sud – Premiati i vincitori della Rassegna “U Subburcu”

Da Quotidiano del Sud – Premiati i vincitori della Rassegna “U Subburcu”

Da Quotidiano del Sud, edizione della Provincia di Cosenza del 17 maggio 2015, a firma di Concetta Vicinotti

Orlando «Un progetto per rilanciare le nostre radici»

MONTALTO UFFUGO – Non si è trattato solo di un evento per tenere vive le tradizioni religiose del passato legate ai riti pasquali. La III Rassegna Mediterranea “U Subburcu” è stata un vero e proprio progetto culturale che ha coinvolto un intero territorio, quello di Montalto Uffugo.

Un progetto culturale che ha visto anche l’importante e massiccia partecipazione degli alunni delle scuole montaltesi, rafforzando, così, l’obiettivo di tramandare le tradizione popolari con il valore educativo verso le giovani generazioni. E dopo tanta attesa, nei giorni scorsi sono stati premiati i vincitori della Rassegna, promossa ed organizzata dalla Fondazione “Amalia Vilotta”, presieduta da Federico Orlando.
U Subburco 1
Occhi raggianti, volti soddisfatti, ed alunni in festa che hanno gremito la sala di rappresentanza del sindaco, nel cuore del centro storico, il primo premio, nella sezione “Giovani e Scuole”, è andato proprio a loro, ai giovani, ai piccoli alunni della classe quinta dell’Istituto Comprensivo di Taverna, accompagnati dalla soddisfazione dei docenti e del dirigente Umile Montalto.

II secondo posto, per la sezione “Contaminazioni”, è stato aggiudicato alla montaltese Anita Caputo, mentre il terzo posto è stato vinto da Concettina Lo Feudo per la sezione “Classica”, un terzo posto che ha visto un ex-aequo con le sorelle Adalgisa e Martina Taranto.

Una premiazione caratterizzata da un clima festoso alla quale erano presenti anche, oltre ai vincitori e partecipanti, alunni, docenti e dirigenti scolastici, il primo cittadino di Montalto, Pietro Caracciolo, il presidente della Fondazione Vilotta, Federico Orlando e Franco Orlando, e poi il consigliere regionale Mauro D’acri, sempre in prima linea e a sostegno di tali iniziative dove cultura, tradizione, valorizzazione del territorio fanno da componenti primarie.

Non sono mancate le consegne degli attestati di merito per gli altri partecipanti all’evento, tra cui l’istituto comprensivo di Montalto Centro, il gruppo scout Montalto Uffugo 1 e l’istituto comprensivo dello Scalo.

Ed ancora, questa terza edizione ha visto il patrocinio del Comune di Montalto Uffugo, della Provincia di Cosenza, della Regione Calabria e della Confraternita dell’Immacolata, evento che si è confermato un vero e proprio successo.

Già dai suoi primi interventi in merito alla rassegna organizzata, il presidente Orlando aveva più volte sottolineato la volontà di valorizzare, far rivivere e tramandare, questa millenaria religiosità popolare dei “Subburchi”, che si perpetua sul territorio montaltese durante i riti della Settimana Santa. E pronto a rimettersi in azione per la prossima rassegna, Federico Orlando conclude: «Il nostro progetto vuole cercare di rilanciare la conoscenza delle “nostre radici”, stimolando la partecipazione popolare e coinvolgendo le scuole dell’obbligo e dell’infanzia, nella speranza che il sapere della gente ci aiuti a ritrovare nel passato il senso ed il valore del presente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *