Mauro D'Acri

Da Quotidiano del Sud – «Continuerò l’opera di Galantino»

Da Quotidiano del Sud – «Continuerò l’opera di Galantino»

Da Quotidiano del Sud – «Continuerò l’opera di Galantino»

Da Quotidiano del Sud del 1 giugno 2015, edizione di Cosenza a firma di Veronica Iannicelli

CASSANO – L’invito alle istituzioni: «Creare lavoro pulito che dia dignità alle persone». Ieri l’insediamento del vescovo Savino che prende il posto del segretario della Cei

CASSANO – «Io già vi amo. Percorriamo insieme le strade di questa diocesi senza escludere alcuno, soprattutto i giovani che sono la nostra speranza».

Mons. Francesco Savino

Mons. Francesco Savino

Con queste parole, durante l’omelia della Messa di inizio del proprio ministero, in Basilica Minore, monsignor Francesco Savino si è rivolto ai fedeli provenienti da tutte le parrocchie della diocesi per il suo insediamento nella sua nuova casa che Papa Francesco gli ha affidato a Cassano, rinnovando loro un accorato appello a sentirsi tutti responsabili nella testimonianza del Vangelo e nell’amore per la Chiesa e il mondo. Un appello a camminare con la, Chiesa che è “maestra”, ha ricordato, e soprattutto “madre” secondo le parole di Papa Francesco, cui ha espressamente affidato il proprio ministero episcopale nella diocesi di Cassano.

Moltissime le persone che hanno accompagnato il nuovo vescovo fino in Cattedrale e con loro tutte le autorità civili e militari. Lunghi applausi sono stati rivolti al nuovo vescovo all’interno della Basilica e un lungo e caloroso applauso è stato rivolto anche a monsignor Galantino, che resta vescovo emerito di Cassano. La Messa in Cattedrale ha concluso la giornata di ingresso in diocesi del nuovo vescovo Francesco.

Una giornata intensa, cominciata con il primo incontro con i giornalisti, in mattinata, al Seminario Diocesano, poi, proseguita con l’ingresso ufficiale in città. Monsignor Francesco Savino alle 17 in punto, dinnanzi al Municipio, ha primo salutato i bambini festanti delle scuole materne di Cassano, poi, accompagnato in corteo da una moltitudine di persone, tra le quali anche cinquecento fedeli provenienti da Bitonto, si è diretto verso il monumento all’ Immacolata, dove si è raccolto in preghiera. Subito dopo, stretto ancora dall’affetto della sua nuova comunità, ha proseguito sino a Piazza Sant’Eusebio, dove ha ricevuto il saluto dei sindaci di Cassano All’Ionio e di Bitonto, del Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao e del consigliere regionale della Calabria Mauro D’Acri.

Il primo cittadino di Cassano Giovanni Papasso ha tenuto a ringraziare Monsignor Savino: «Con immenso orgoglio e gioia – ha detto – le diamo il nostro benvenuto a Cassano. Papa Francesco, scegliendola, ha voluto concederci un ulteriore dono. La nostra speranza è che possa essere un pastore vero, un porto sicuro per tutti noi e per le persone che soffrono».

Monsignor Savino, subito dopo aver ricevuto le chiavi della città, nel suo primo discorso ai suoi nuovi fedeli è stato diretto verso le Istituzioni: «Il tempo ormai si è fatto breve perché la politica recuperi credibilità e autorevolezza. Con le parole di Papa Francesco dico che non si può essere né timidi né irrilevanti nei confronti della corruzione. La cultura dello scarto è generata ancor di più dalla disoccupazione. Il lavoro diventa quindi la priorità delle priorità e come Chiesa dichiaro subito la disponibilità a collaborare per intraprendere ogni strada possibile, per creare lavoro pulito che dia dignità alle persone». L’Arcivescovo emerito di Cosenza, monsignor Salvatore Nunnari, ha presentato davanti il portone della Basilica al neo vescovo di Cassano il Crocifisso.

Monsignor Savino, dopo aver benedetto la folla, si è diretto verso la Cappella dell’Eucaristia per una breve preghiera, poi, ha celebrato la Santa Messa, alla presenza del Segretario della Cei monsignor Nunzio Galanti-no, vescovo emerito di Cassano; al vescovo di Loeri-Geraci. Monsignor Francesco Oliva, all’arcivescovo di Reggio Calabria, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini; all’arcivescovo di Rossano, monsignor Giuseppe Satriano ed all’Amministratore diocesano di Cassano, Don Francesco Dichiara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *