Mauro D'Acri

Da La Provincia di Cosenza – Cibo e spreco, ecco la Carta di Rende.

Da La Provincia di Cosenza – Cibo e spreco, ecco la Carta di Rende.

Da La Provincia di Cosenza – Cibo e spreco, ecco la Carta di Rende.

Da La Provincia di Cosenza del 21 maggio 2015

Domani “Il senso della Calabria”. Studenti a lavoro. Sull’esempio dell’Expo di Milano le linee guida in un documento che valorizza i prodotti locali

A circa un mese dal lancio della Carta di Milano, documento condiviso nell’ambito di Expo dall’interna popolazione mondiale, sugli impegni precisi in relazione al diritto al cibo, anche a Rende si volge lo sguardo verso le tematiche di sostenibilità ambientale e l’equo accesso alle risorse naturali.

gastronomia calabrese

gastronomia calabrese

Sarà presentata, infatti, da un’idea di Tommaso Caporale, giornalista sommelier già noto per le sue iniziative anti spreco alimentare, subito condivisa dal sindaco di Rende l’Avv. Marcello Manna, una versione 1.0 della Carta di Rende, un documento in continua evoluzione che contiene le linee guida principali in materia di agroalimentare affinché cittadini, operatori, associazioni e imprese possano aderire sottoscrivendo un impegno, che si basa soprattutto sulla valorizzazione dei prodotti locali, lo sviluppo sostenibile e il sostegno delle fasce più deboli promuovendo la distribuzione equa degli eccessi alimentari.

Ogni firmatario dovrà, nel proprio ambito di azione, dare un contributo concreto agli obiettivi della Carta che si estenderà a tutta la Calabria, a partire da Rende, e potrà essere costantemente implementata e aggiornata con le istanze prodotte dalla società civile o dalle istituzioni.

agroalimentare

agroalimentare

L’iniziativa di presentazione, inserita nella giornata dell’evento-concorso di domani alle ore 10,30, denominato “il senso della Calabria”, dedicato agli studenti degli istituti alberghieri della Calabria, che si cimenteranno in una gara a suon di pietanze prettamente regionali, sarà il momento in cui si procederà alla firma da parte di aziende e istituzioni. Padrone di casa sarà l’Assessore al Turismo del Comune di Rende, Vittorio Toscano, che farà le veci del sindaco in qualità di presidente del tavolo di coordinamento della Carta; primo firmatario del manifesto, Mario Calabria, direttore dell’Ariha Hotel di Rende, che legittima il suo impegno per la promozione dei prodotti regionali grazie al ristorante della struttura, chiamato “il senso della Calabria”, a dimostrazione della filosofia inequivocabile di incentivare l’utilizzo e il consumo delle materie prime regionali.

A seguire sarà l’Avv. Filomena Greco, responsabile marketing dell’azienda iGreco, produttore di olio e vini di qualità, nonché presidente provinciale di Federalberghi, a sottoscrivere l’impegno della Carta. Infine gli altri partner tra cui, Confagricoltura Calabria, nella persona del suo presidente Alberto Statti, la Presidenza e il Consiglio della Regione Calabria, con il consigliere Mauro D’Acri, la Provincia di Cosenza e numerosi Consorzi di Tutela dei prodotti agricoli regionali con i rispettivi presidenti. Testimonial del momento anche la giornalista e food blogger di fama nazionale, Lorenza Vitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *