Mauro D'Acri

Da La Nuova Provincia Di Cosenza – Rilancio termale: sindaci in azione

Da La Nuova Provincia Di Cosenza – Rilancio termale: sindaci in azione

Da La Nuova Provincia Di Cosenza – Rilancio termale: sindaci in azione

Da La Nuova Provincia Di Cosenza del 12 ottobre 2015, a firma di Giovanni Folino

Tante adesioni al programmato forum sul tema – I primi cittadini di Guardia e Acquappesa puntano allo sviluppo e al mantenimento occupazionale

Ha riscosso successo ed appezzamenti l’iniziativa del Forum di discussione e di confronto, messa in piedi dai comuni di Acquappesa e di Guardia Piemontese, in merito alla tematica ed alla problematica delle Terme Luigiane.

Terme Luigiane

Terme Luigiane

II primo incontro, ospitato dall’Amministrazione comunale di Guardia, ha visto la partecipazione di decine di cittadini, di imprenditori, professionisti, sindacati, esponenti politici e persino di sindaci e rappresentanti dei comuni del comprensorio. Una manifestazione azzeccata, dunque. Grazie alla intuizione dei sindaci Giorgio Maritato e Vincenzo Rocchetti, che non stanno sbagliando una mossa e che hanno compreso l’importanza di un immediato rilancio delle Terme Luigiane, che non possono più rappresentare un problema, bensì una risorsa da sfruttare per l’intera area tirrenica, e non solo.

Ed è proprio sul ruolo attrattivo del comparto che gli esponenti delle due amministrazioni comunali hanno inteso pubblicamente ringraziare i consiglieri regionali del gruppo “Oliverio Presidente”, Orlandino Greco, Mauro D’Acri e Franco Sergio, “per la continua vicinanza e per la forte attenzione dimostrata verso questo territorio e verso la questione relativa alle Terme Luigiane”.

Impegno che si è trasformato in una mozione, attraverso la quale si impegna, il Governatore Mario Oliverio e la giunta regionale, a reperire le risorse necessarie al fine di investire in opere ed in energie, incentivando l’area termale in questione a divenire grande centro di attrazione turistica.

Le potenzialità e le basi, per far sì che le Terme Luigiane possano diventare tra i più importanti centri attrattivi del Meridione ci sono tutte e, nella mozione a firma dei consiglieri regionali Greco, D’Acri e Sergio, viene persino indicata una strada concreta per il reperimento dei finanziamenti: i fondi Por 2014-2020. Quale occasione più ghiotta, dunque? E non è un caso che l’attenzione, verso queste vicende e verso l’iter che porterà ad un nuovo contratto di gestione delle fonti termali, cresca di giorno r in giorno.

La gestione da parte della società Sateca, lo ricordiamo, scadrà tra qualche mese e, per quel che concerne questo aspetto, i due enti hanno già annunciato l’intenzione di redigere un bando europeo. Sempre ieri, infatti, è stato sottolineato, ancora una volta, l’impossibilità, seguendo la legge in materia, di prorogare la gestione alla società Sateca, che potrà comunque gestire almeno fino all’assegnazione del bando stesso e sino alla conclusione delle procedure di affidamento.

Ma a parte tutto, quel che sta emergendo nei confronti in atto e da questo Forum, é la forte ed energica volontà di dare una scossa e di voltare pagina. L’appuntamento é ora per venerdì prossimo, presso l’istituto turistico di Acquappesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *