Mauro D'Acri

Da Il Garantista – A Civita…nova si valorizza la cipolla bianca. Lo Polito punta sul territorio

Da Il Garantista – A Civita…nova si valorizza la cipolla bianca. Lo Polito punta sul territorio

Da Il Garantista – A Civita…nova si valorizza la cipolla bianca. Lo Polito punta sul territorio

Da Il Garantista del 19 settembre 2015, a firma di Camodeca Rosamaria

L’intenzione dell’amministrazione è quella di istituire una Deco sui prodotti agricoli della zona

Sarà dedicato alla cipolla bianca di Castrovillari il focus della terza giornata di Civita…nova. L’ecotipo del Pollino che si coltiva specificamente nell’agro del Comune di Castrovillari, è all’attenzione da tempo del centro di divulgazione agricola dell’Arsac del capoluogo del Pollino, allo scopo di valorizzare e rilanciare questo ecotipo locale di cipolla.

Civita...Nova...

Civita…Nova…

Per fare questo l’Arsac ha avviato una collaborazione con il CRA-Unità di Ricerca per l’Orticoltura di Montanaso Lombardo (Lodi). Ma sulla sua produzione anche il Comune di Castrovillari ha puntato l’attenzione per la sua valorizzazione tanto da pensare alla istituzione di una Deco (denominazione comunale) non solo per questo ma anche per altri prodotti collegati al territorio della città di Castrovillari.

Per discutere di questa ed altre intenzioni dell’amministrazione Lo Polito è stato organizzato, all’interno della terza giornata di Civita…nova, l’evento di valorizzazione del centro storico di Castrovillari in programma fino al 20 settembre, un momento di confronto e dibatto al quale prenderanno parte il sindaco della Città, Domenico Lo Polito, il presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli, il presidente del Parco nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, ed il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, che coordinati da Pasquale Pandolfi, dell’associazione Kontatto Production di Castrovillari, discuteranno insieme al consigliere regionale Mauro D’Acri, ed al fiduciario della Condotta Slow Food Pollino-Sibaritide.

Arberia, Lenin Montesanto delle ricadute di sviluppo di questo ecotipo. All’interno del convegno troverà spazio anche la relazione di Luigi Gallo, del centro Ar-sac di Castrovillari.

Si aggiungeranno alla discussione anche Daniela Morrone, della Locanda di Alia di castrovillari, e Luigi Blotta di Ipssar Karol Wojtyla. L’incontro terminerà con una degustazione a cura proprio della Locanda di Alia che da tempo valorizza nei suoi piatti la cipolla bianca. vinc. alv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *