Mauro D'Acri

Da Gazzetta del Sud – “Trovati” 37 milioni, i forestali revocano lo stato d’agitazione

Da Gazzetta del Sud – “Trovati” 37 milioni, i forestali revocano lo stato d’agitazione

Da Gazzetta del Sud – “Trovati” 37 milioni, i forestali revocano lo stato d’agitazione

Da Gazzetta del Sud del 30 giugno 215

Incontro decisivo a Palazzo Alemanni. Già oggi il decreto, i trasferimenti saranno portati presto a regime

CATANZARO – Il presidente della Regione Mario Oliverio, presente il dirigente generale del dipani-mento Presidenza Antonio Viscomi, ha presieduto ieri un incontro con i rappresentanti sindacali Santino Aiello (Cgil), Pino Gualtieri (Cisl) e Nino Merlino (Uil), sulle problematiche legate al comparto dei lavoratori forestali. A conclusione dell’incontro – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – si è deciso che la Regione «trasferirà agli enti del sistema forestale l’importo di circa 37 milioni di euro, con decreto che sarà adottato nella giornata di oggi, con riferimento prioritario alle urgenze che hanno determinato la proclamazione dello stato di agitazione, anche per quanto riguarda le questioni dei sorveglianti idraulici».

Corigliano Cinema Metropol imprenditori incontrano Oliverio visita azienda Gallo 2

Mario Oliverio

Regione e sindacati hanno anche deciso di portare a regime i tempi di trasferimento delle risorse e di pagamento delle competenze, nel rispetto dei tempi previsti dal contratto regionale.

Infine, si è concordato di istituire un tavolo permanente di confronto per meglio governare le questioni del settore considerato, unanimemente, di rilevanza strategica in una prospettiva di Concordata pure l’istituzione di un tavolo permanente di confronto crescita e rilancio dell’economia regionale.

Conseguentemente, le organizzazioni sindacali hanno concordato di sospendere lo stato di agitazione già proclamato con tanto di manifestazione inizialmente prevista domani a Catanzaro.

«Da troppi mesi il “nuovo” presidente della Regione Mario Oliverio, proprio lui che aveva dichiarato solennemente di tenere a sé la delega della forestazione per l’importanza che questo settore ha per la Calabria – avevano scritto in una nota Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil – mostra indifferenza di fronte alla necessità, più volte da noi avanzata, di sedersi al tavolo con il sindacato, mentre circa 8mila lavoratori rivendicano le mensilità arretrate che ancora sono loro dovute e verso cui si continua a non dare risposte».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *