Mauro D'Acri

Da Gazzetta del Sud – La filiera del bosco silano è una risorsa da valorizzare

Da Gazzetta del Sud – La filiera del bosco silano è una risorsa da valorizzare

Da Gazzetta del Sud – La filiera del bosco silano è una risorsa da valorizzare

Da Gazzetta del Sud del 2 settembre 2015, edizione di Cosenza – a firma di Mario Morrone

San Giovanni in Fiore – Operatori economici, commercianti, artigiani e imprenditori del luogo per due giorni a confronto. Durante la manifestazione si parlerà della lavorazione del legname

La “capitale” della Sila la foresta selvaggia primitiva che non sfuggì nè a Strabone nè a Plinio il Vecchio. Ma che nel corso dei secoli si rinnovò a Gran Bosco d’Italia. La Selva, poi fu Sila e San Giovanni ne divenne “capitale” per antonomasia “indiscussa”, osserva Assopec (l’associazione degli operatori economici, commercianti, artigiani e imprenditori del luogo) che ormai da anni e con successo promuove, tra le altre, Boscovivo.

Boschi della Sila

Boschi della Sila

Quest’anno l’appuntamento è programmato per sabato 5 e domenica 6 nell’ampia agorà-arena della Pirainelia, a due passi dallo svincolo nord della Statale 107 Paola-Cosenza-Crotone.

La manifestazione, precisa Assopec, verterà sulla catena di lavorazione dei bosco e le varianti più di tendenza per la crescita delta fruibilità. B in particolare la lavorazione del legname, le attrezzature utilizzate (attuali e passate), nonché le potenzialità del bosco al fine di creare energia, arrivando alla bioedilizia e alle fonti di energia alternativa con uno sguardo al futuro sulle prospettive e le opportunità del nuovo Psr per la crescita e lo sviluppo delle aree interne.

L’avvenimento che mira a essere una risorsa reale (con fiera espositiva) soprattutto per le imprese della citi e del-Fhinterland, dare anche l’opportunità di conoscere le ultime innovazioni tecnologiche relative alla lavorazione del legno, al trasporto e all’utilizzo dei prodotti della boscaglia. Per questo in fiera sono pronti per essere allestiti stand d’imprese e per dimostrazioni, percorsi di formazione, spazi convegni, animazioni culturali sull’arte del legno. Boscovivo, quindi, si rivolge al pubblico mediante una campagna promozionale, ma anche ai tanti hobbisti e abitanti di aree rurali, a rivenditori e imprese boschive, alle istituzioni regionali, provinciali e comunali, agli enti montani, militari del Corpo forestale e altri.

Programmate, inoltre, dimostrazioni di logistica e tecnologiche. Presentazione dei prodotti, tecnologie per la lavorazione, terapie aromatiche delle erbe di montagna; percorsi didattici, spazi incontri. Per la cronaca.

Boscovivo-Economy a margine e prima della dimostrazione del prossimo weekend ha organizzato per le 16,30 di sabato presso l’ampio salone dell’Antico sorgo il convegno “Una risorsa per valorizzare le imprese del nostro territorio. Adesso si può..”.

Boschi della Sila

Boschi della Sila

Al dibattito, indirizzato dal presidente Assopec Andrea Ferrara, sono stati invitati tra gli altri l’agronomo Francesco Tatti, la giunta municipale al completo capeggiata dal sindaco Pino Belcastro, il presidente della Coldiretti Pietro Tarasi, il consigliere regionale Mauro D’Acri, il commissario del Parco Sila Sonia Ferrari nonché l’ex deputato Franco Laratta, il presidente della giunta regionale Mario Oliverio, il responsabile Cia Calabria Leonardo Petrone.

Focus • Assopec è operativa da diversi anni e sin qui ha promosso disparate iniziative. Lodevoli. Al punto che in tanti fiutavano come volesse “sostituire” l’assessore al ramo. In realtà i dubbi si diradarono e se qualcuno pensava che appoggiassero l’ex esecutivo Barile anche quest’ipotesi tramontò.

In realtà Assopec cresce e vanta tante iniziative, anche eclatanti come lo sciopero del novembre 2013, quando manifestarono per la città a nome della prima serrata del popolo delle partite Iva, Quella protesta riuscì come ogni iniziativa sin qui offerta!

E nel prossimo fine settimana l’associazione degli operatori economici, imprenditori del luogo, commercianti e artigiani ripropone la manifestazione che tende a promuovere le risorse di cui dispone il gran bosco dell’altopiano sfilano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *