Mauro D'Acri

A Expò Milano 2015 con Vandana Shiva in difesa delle biodiversità della Calabria

A Expò Milano 2015 con Vandana Shiva in difesa delle biodiversità della Calabria

A Expò Milano 2015 con Vandana Shiva in difesa delle biodiversità della Calabria

“Calabria handmade, la Calabria fatta a mano: dal saper al fare” è il titolo dato alla settimana calabrese all’Expò di Milano, iniziata il 26 giugno e che si protrarrà per sette giorni

«La settimana calabrese all’Expò 2015 di Milano offre davvero tantissimi spunti per parlare e soprattutto per sviscerare le problematiche relative lo sviluppo dell’agroalimentare calabrese, qui in esposizione planetaria.

A Expo Milano 2015 con Vandana Shiva a difesa delle biodiversita della Calabria

A Expo Milano 2015 con Vandana Shiva a difesa delle biodiversita della Calabria

La nostra regione infatti, ha un patrimonio legato al cibo che rappresenta una delle migliori e maggiori ricchezze. Un’attenta strategia di distribuzione delle risorse e di capacità di valorizzazione della stessa, può rappresentare un netto cambio di rotta nei confronti della nostra terra, che esprime una vasta ricchezza di biodiversità agricola e agroalimentare, in attesa soltanto di essere rilanciata.

E in questa giornata del 28 giugno, dedicata alla Dieta Mediterranea, ho avuto l’onore, così come gli altri rappresentanti della Regione, di incontrare la scienziata e filosofa, nonché Premio Nobel Vandana Shiva.

L’attivista politica e ambientalista, da sempre si batte affinché si cambino le pratiche per lo sviluppo del settore agricolo e dell’alimentazione. Una personalità importantissima di livello mondiale da sempre impegnata su questioni legate alla bioetica, all’uso di biotecnologie, all’ingegneria genetica ed all’ecologia in genere, sino alla difesa della biodiversità.

La presenza di Vandana Shiva e quanto da ella pronunciato durante l’incontro tenuto all’interno dello stand della Regione Calabria, di fatto, ci fa ben sperare e ci incita a proseguire sulla linea intrapresa riguardo le politiche del comparto, attuate in questi primi mesi di amministrazione regionale e approntate sull’ascolto degli operatori nei vari territori, di concerto con il Presidente Oliverio, con le strutture regionali e con gli enti territoriali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *